‘Gf Vip 5’, Paolo Brosio punito per gli spoiler non ci sta e sbugiarda Andrea Zelletta: “Non sono stato l’unico…” (Video)

Ludovica 3 Novembre, 2020

Grande Fratello Vip 5 - Paolo Brosio

Paolo Brosio è entrato nella Casa del Grande Fratello Vip 5 solo pochi giorni fa, ma già ha avuto modo di far parlare di sé a causa di alcuni spoiler rivelati agli altri gieffini che hanno determinato la violazione di un patto di riservatezza che il giornalista aveva firmato con la produzione del reality.

Brosio, infatti, si  era fatto sfuggire la notizia sul prolungamento del programma e proprio per questo ieri sera è stato ripreso da Alfonso Signorini che, tra l’altro, lo ha rimproverato anche per aver detto ai suoi compagni che presto avrebbe fatto il suo ingresso in Casa Stefano Bettarini. Proprio per questo, Paolo è stato messo direttamente in nomination, decisione che tuttavia ha provocato il suo malcontento.

Paolo, però, già in confessionale aveva fatto capire di non avere il cento per cento delle colpe. Il chiaro riferimento era ad Andrea Zelletta che nelle scorse ore ha abbandonato momentaneamente la Casa per motivi di salute, salvo rientrarvi poco dopo e raccontare alcuni dettagli del mondo esterno che, sempre per il patto di riservatezza, non avrebbe potuto rivelare.

Dopo la puntata Paolo si è sfogato con i suoi compagni e ha anche manifestato la volontà di voler abbandonare il gioco. Come riportato da Biccy.it, Brosio ha ribadito di aver solo confermato news che i coinquilini conoscevano già:

Sappiamo che non sono stato l’unico. Per desiderio di ricambiare il vostro affetto faccio finta di nulla. Però la matematica è chiara, 2+2 fa 4. Quando io ho detto 2 c’era già 2. Al risultato ci siamo arrivati con la conferma mia, ma con cose che un altro aveva già detto. Per questo io mi sono sbilanciato e ho annuito. Ho voluto specificare tutto sia con Alfonso che qui.

Paolo ha poi voluto un confronto con Zelletta in piena notte. L’ex tronista ha precisato:

Te lo giuro, Paolo. Io sono entrato dopo. Ti parlo personalmente, non avevo telefono, niente di niente.

A seguire l’appoggio che il web ha riservato a Paolo in merito alla vicenda:

COMMENTI