Gf Vip 6, Jo Squillo: “Katia Ricciarelli? Raccomandata. Sophie Codegoni e Gianmaria Antinolfi? Si sono messi d’accordo per…”

La conduttrice non risparmia aspre critiche nemmeno ad Alex Belli. E a proposito di Manuel Bortuzzo e Lulù Selassié…

Luisa Dicembre 19, 2021

Jo Squillo è stata ospite della trasmissione radiofonica Non Succederà Più su Radio Radio, condotta da Giada Di Miceli. La concorrente del Gf Vip 6 ha raccontato di come ha vissuto l’esperienza nel reality e ha dato la sua opinione sulle coppie nate nel reality e su altri concorrenti come Katia Ricciarelli.

La Squillo ha detto di non aver usato nessuna strategia e di essere stata vera:

È così è così, tesoro. Io non ero allenata alle strategie sono allenata per vivere bene, la realtà. Sai una cosa riflettevo che tu dicevi uno dei personaggi, forse mi veniva appunto dalla riflessione che forse io non sono un personaggio sono una persona. A volte la televisione è un po’ questo, esalta il personaggio e non va a valorizzare le persone. Io sono una personcina, spero di fare delle cose che possano avere un significato per me e per gli altri di riflessione. Sicuramente c’è stato un modo anche diverso di fare questo Gf, un po’ diversa. Ho messo un po’ di musica, ho fatto un po’ di dj set, la riflessione con la luna, ho parlato alle grandi sorelle di Kabul, ho fatto andare anche un ministro in America per portare indietro un nostro amico che è Chico Forti che da 22 anni ormai in carcere ingiustamente. Quindi ho fatto tante cose. Adesso appunto venendo fuori ho trovato tanta bella gente che è felice, insomma, di questo racconto e va bene così insomma.

Ecco il pensiero do Jo sulla coppia formata da Sophie Codegoni e Gianmaria Antinolfi:

Sono combini, si sono messi d’accordo per combinare la love story io non amo queste cose, ma proprio non ho. È tutto finto, quando mi sono accorta di questa roba qua ci sono rimata male, mi sono un po’ persa. Mi è crollato un mondo ho capito cioè quelle cose che dici: “Ma non ci posso credere, ma davvero? Eh si” Sono un po’ così cioè sai quelle cose un po’ create da ad hoc ad arte, in realtà di arte non ce n’è molta però. Purtroppo, io che non vedo queste trasmissioni ma da: Uomini e Donne, Temptation Island, quindi, tutte queste trasmissioni hanno creato queste nuove soap opera. È un lavoro anche quello no, però ecco l’importante è capirlo. Io credevo che fosse invece una esperienza più umana, più real, vera, più bella, tosta profonda, intensa, autentica. Invece no, mi sono trovata a guardarmi molto alle spalle e non mi è piaciuto molto. Anche da chi non pensavo minimamente, lontanamente potesse in qualche modo dubitare delle nostre relazioni umane.

Inoltre, ha aggiunto:

Ti ricordi lui innamorato di Greta? Lui mi ha confidato che voleva rifarsi una vita con lei finalmente mi ha detto: “Ho trovato la donna della mia vita, voglio costruire un futuro.” Dopo 25 minuti, si gira però. E Sophie aveva detto di avere un’attrazione e lui sornione ha cavalcato questa cosa. Non è stato bello per me. Cambiare umore e sentimento nel giro di un battito di ciglia mi ha dato fastidio. Pensavo ci fosse rispetto. Finti entrambi. Gianmaria pensavo fosse un bravo ragazzo, invece ha fame di fama.

Su Katia Ricciarelli.

Una parte sua è quella di essere saggia. Lei è sicuramente molto favorita. Molto come dire tra virgolette raccomandata. Da una parte è capibile questa cosa come, ad esempio, una camera e una doccia per lei. Non invidio una donna di una certa età che ha questo, a me piaceva stare nel casino in mezzo ai party notturni. Probabilmente lei avrebbe dovuto capire anche le differenze di comportamento che lei comunque è tutelata ma anche da tutti noi. Io la sentivo come una zia poi si è comportata, secondo me, un po’ male. Determinati atteggiamenti no come: parlare alle spalle, di dire una cosa a me e poi ad un’altra. A me è dispiaciuto io l’ho visto dopo. Non puoi dire che a te da fastidio il voler mangiare vegano quando lì eri contenta. Per tutti era una curiosità. Davanti mi diceva: “A guarda per me mangerei così tutti i giorni, bravissima, buonissimo.” Appena mi giravo: “Che schifo! Perché vi fate condizionare?

Del triangolo Alex- Delia- Soleil:

Si sono stati bravissimi. Non era una bolla di sapone ma una pozzanghera di fango. Alex non è finito bene. In questa sceneggiatura scritta a quattro mani, si faceva una cosa molto credibile. C’era una tensione televisiva. Quando fai tanto l’attore ti perdi la persona, a volte recitava anche con me. Non si rendeva conto, con me ha perso la faccia. Mi ha nominato senza motivo forse perché era parte di una strategia. Io in faccia gli ho chiesto dimmi se mi hai nominato e lui: “Ma no sorella, guardami, no. Sorelle, sorella …” Ma non ha avuto il coraggio di dirmi la verità. Lì perdi di credibilità a miei occhi, a quelli di Soleil, della moglie, di tutte e del pubblico. Poi il suo carattere non mi piace è pieno di egocentrismo ma lo dice agli altri. Per Soleil all’inizio era un gioco, anche con Davide. Poi sfuggita di mano perché lei è presa. Lui ha illuso tutti.

Gli unici che Jo ritiene veri sono Manuel Bortuzzo e Lulù Selassiè. Lei ha vissuto l’inizio della loro relazione e ha affermato che sono molto diversi, ma passionali e autentici. Hanno bisogno l’uno dell’altro, soprattutto Manuel, ora che Aldo Montano ha abbandonato la Casa del Grande Fratello Vip.

QUI l’intera intervista.

COMMENTI