‘Live – Non è La D’Urso’, spunta un audio choc della fidanzata di Paolo Brosio: la reazione della coppia (Video)

Franci Dicembre 7, 2020

Live - Non è La D'Urso

Immancabile anche ieri sera, a Live – Non è La D’urso, quella che sembra essere la coppia più chiacchierata del momento, ossia quella formata da Paolo Brosio e la giovanissima fidanzata 22enne Maria Laura De Vitis. Dopo molteplici segnalazioni, secondo le quali quella della ragazza sarebbe esclusivamente una trovata per far parlare di sé e farsi spazio nel panorama televisivo italiano, a tal punto che da essere stata paparazzata con un imprenditore milanese, che ha raccontato sempre da Barbara D’Urso di sentire Maria Laura quotidianamente ed essere in possesso di un audio choc che confermerebbe questa “finta relazione”, ieri sera questa nota vocale è tornata al centro dell’attenzione.

La conduttrice ha ammesso di aver ascoltato l’audio in questione, che non propenderebbe molto a favore della giovane. Quest’ultima a sua volta ha raccontato la sua verità, sostenendo di non aver problemi a farlo ascoltare e spiegando che si tratterebbe di una telefonata registrata, durante la quale era insieme all’agente che ha in comune con Brosio, volta a reggere il gioco a chi era dall’altra parte per capire dove volesse arrivare:

Presumo che questo Diego abbia registrato una telefonata, perché lui dopo la paparazzata mi chiamava spesso. Dopo che mi continuava a chiamare, ha iniziato a puzzarmi la cosa, perché ho capito che aveva altri fini. […] Io e il mio agente abbiamo deciso di reggere il gioco, ho fatto la “talpa” per scoprire dove voleva andare a parare.

La coppia si è mostrata unitissima nel corso del confronto e Paolo ha difeso con le grinfie e con i denti la sua dolce metà, sostenendo di non voler assolutamente ascoltare l’audio, neppure dietro le quinte, in quanto nasconderebbe qualcosa che va ben oltre ciò che è quello che potrebbe sembrare:

Lei è andata da questo personaggio con altri personaggi e le hanno promesso del lavoro, delle fotografie… non hanno mantenuto niente. Ogni cosa che lei diceva, dopo un minuto la sapeva il mio agente che le diceva di rispondere determinate cose. C’era un piano preordinato per lei. Tant’è vero che lei era sconosciuta, non sapeva nessuno chi era, lui non si sa chi sia, ma c’era un paparazzo che li aspettava, ma dai! Ho fatto 30 anni il cronista! L’ha chiamato. […] Io so tutto perché le cose che lei ha detto in quell’audio lì erano concordate con nostro agente. […] Quando capirai chi c’era Diego, allora capirai. […] Io non sono solo sicuro, sono anche tranquillo e sereno. Ci sono dei retroscena molto più gravi di questo. Poi si capirà meglio. Se si facesse ascoltare l’audio sarebbe un problema, ma non per noi, perché ci sono molte cose dietro, che sono ben più gravi.

QUI il video completo. Che ne pensate di tutta questa vicenda?

COMMENTI