Selvaggia Lucarelli stronca il ‘Gf Vip 5’ dopo la squalifica di Alda D’Eusanio: “Cercano apposta lo scandalo e poi fingono di indignarsi”

 La giornalista è certa: “La raffica di espulsioni, di episodi desolanti, di fatti squallidi a cui si è assistito quest’anno al Grande Fratello Vip non sono incidenti di percorso, ma il risultato di scelte lucide e strategiche

Luana Febbraio 7, 2021

Selvaggia Lucarelli - Alfonso Signorini

E’ di ieri la notizia che Alda D’Eusanio è stata squalificata con effetto immediato dalla quinta edizione del Grande Fratello Vip, e le motivazioni sono riconducibili a delle gravi accuse mosse dalla gieffina nei confronti del marito della cantante Laura Pausini, che a sua volta ha agito legalmente.

Dopo alcune ore a dire la sua è stata Selvaggia Lucarelli sul sito TPI soffermandosi in particolar modo sul fatto che gli episodi spiacevoli a cui abbiamo assistito durante questa edizione non sono incidenti di percorso ma scelte strategiche volte verso personaggi ignoranti:

Il punto è che il problema non è il singolo episodio, il problema è endemico. La raffica di espulsioni, di episodi desolanti, di fatti squallidi a cui si è assistito quest’anno al Grande Fratello Vip – e non solo al Grande Fratello Vip – non sono incidenti di percorso, ma il risultato di scelte lucide e strategiche che hanno un fine preciso: quello che accadano episodi che poi finiranno in cronaca.

E ancora:

E dunque, la scelta del cast è sempre più orientata verso personaggi non interessanti e basta, ma ignoranti, borderline, con precedenti inquietanti e con meno filtri possibili. Ovvio che più si alza questa asticella nelle scelte del cast, e più capita che accadano fatti che sfuggono perfino al controllo degli autori, che vanno oltre lo show spinto e cafone che si cercava. E si finisce come troppo spesso è capitato quest’anno: a discutere di fatti gravi.

Selvaggia ha poi fatto riferimento anche a Stefano Bettarini che è stato squalificato dal gioco per una presunta bestemmia, Mario Balotelli che è stato ospite di una puntata in cui ha rivolto delle frasi poco piacevoli a Dayane Mello e a Filippo Nardi che è stato invece allontanato dalla Casa per una battuta sessista nei confronti di Maria Teresa Ruta:

Bettarini non è Taricone, non è il provocatore intelligente. È quello che abbiamo visto ormai in tutti i reality tra bestemmie e ineleganze varie, e per quello viene riconfermato. Non è che Balotelli, invitato pure dal conduttore a partecipare al Gf dopo che ha fatto un battuta sessista a una concorrente (solo in virtù di ospite), o Filippo Nardi, espulso dopo un’altra battuta sessista, siano personaggi da cui ci si aspettava qualcosa di diverso.

Per la Lucarelli il Grande Fratello è diventato un programma brutto e volgare, e se prima era considerato un esperimento sociale in cui degli sconosciuti si ritrovavano sotto l’occhio delle telecamere 24 ore su 24, adesso la situazione è completamente diversa:

Se non bestemmi, non insulti, non dai del neg*o a un concorrente, se non sei misogino e omofobo, sei “una persona meravigliosa”. Ma tu pensa. Un mondo in cui la normalità è l’eccezione, l’incredibile, il commovente. […] Ci sarebbe poi da chiedersi a cosa serva ormai il Grande Fratello, ridotto così. Un programma brutto, vetusto, volgare che non ha più nulla a che fare con l’esperimento sociale degli esordi. O meglio, se l’esperimento sociale degli inizi era: mettiamo 10 ragazzi normali in una casa e vediamo che succede, adesso è diventato “mettiamo 10 schegge impazzite nella casa, più magari una Daniele Bossari o una Stefania Orlando per la quota normalità, e vediamo chi sopravvive”.

E ha concluso:

Alla fine, non sopravvive nessuno. Neppure la decenza. E no, i comunicati di scuse o il futuro sguardo da cane bastonato del conduttore non servono a nulla, e per una ragione semplice: quei concorrenti entrano nei reality esattamente per la ragione per cui vengono espulsi. È da qui che bisogna partire. Il resto è fuffa.

E voi cosa ne pensate delle sue parole?

COMMENTI