‘Temptation Island 7’, Selvaggia Lucarelli durissima contro le protagoniste del reality: “Manipolatrici maldestre, vittime sacrificali e dipendenti affettive!”

Luana 4 Agosto, 2020

Selvaggia Lucarelli - Temptation Island

Giovedì scorso è andata in onda l’ultima puntata della settima edizione di Temptation Island che quest’anno ha riscosso moltissimo successo e ci ha regalato tantissimi colpi di scena sin dalle prime puntate; sono stati infatti Sofia Calesso e Alessandro Medici ad abbandonare per primi il programma mano nella mano – nonostante a distanza di un mese le cose poi non sono andate per il verso giusto – seguiti poi da Valeria Liberati e Ciavy Maliokapis che hanno lasciato i rispettivi villaggi da single, da Annamaria Laino e Antonio Martello che hanno deciso di proseguire la loro relazione e infine Antonella Elia e Pietro Delle Piane, Anna Boschetti e Andrea Battistelli e Manila Nazzaro con Lorenzo Amoruso che hanno terminato il loro viaggio nei sentimenti durante l’ultima puntata.

A dire la sua su quest’ultima edizione è stata Selvaggia Lucarelli sul sito TPI e lo ha fatto con una premessa che lascia pochi dubbi sul pensiero che la giornalista si è fatta delle coppie e in particolare delle donne che hanno partecipato al docu-reality:

Se c’è un’edizione di Temptation Island in cui le donne sono uscite ammaccate è questa. Le associazioni femministe dovrebbero fare causa ad almeno un novanta per cento delle partecipanti per il grave danno reputazionale inferto all’universo femminile. Tra manipolatrici maldestre, vittime sacrificali e dipendenti affettive, si è salvata solo Manila Nazzaro.

Dopodichè la Lucarelli è passata ad un’analisi più dettagliata delle coppie in gioco e i primi ad essere stati ‘analizzati’ sono stati Antonella Elia e l’attore Pietro Delle Piane – i due hanno lasciato il falò di confronto da single ma una volta tornati alla vita reale l’ex gieffina ha ammesso di essere ancora innamorata di Pietro e di sentirne la mancanza – :

Bisogna riconoscerlo. Ci eravamo cascati. Eravamo certi che Tempation Island fosse la redenzione della Elia, l’occasione per dimostrare che non è una furbetta ma una donna con le sue fragilità e la sfortuna di aver incontrato un uomo che se ne approfitta per dominarla. E invece niente. […] Antonella ci delude profondamente. Registra un video sconclusionato in cui con una supercazzola per cui il buon Mike l’avrebbe perculata selvaggiamente, sostanzialmente difende Pietro e dice che lui non è solo quello che s’è visto a Temptation, che ora lei si allontana un po’ perché ha offeso tutte le donne senza figli e che se se lo ripiglierà è solo una scelta sua. […* In pratica un modo per accontentare tutti: follower, donne piccate e il fidanzato offeso dai commenti letti. […] Peccato.

Per Selvaggia, Sofia e Alessandro sono state invece una delle coppie più brutte e inspiegabile della storia di Temptation Island, mentre per quanto riguarda Annamaria e Antonio non ha fatto mistero del fatto che per come si sono evolute le cose tra i due potremmo assistere a un ennesimo perdono da parte di lei, magari in televisione:

Lei partecipa a Temptation Island per capire se Antonio, più giovane di lei, la ama davvero, se è in grado di maturare, se resterà per sempre un Peter Pan. Dopo tre settimane di video in cui lei scopre che lui s’è innamorato di un’altra, che non è maturato e che è il figlio minore di Peter Pan, ci fa sapere che farà un figlio con lui. Della serie: li rivedremo a C’è posta per te con lui in lacrime e lei che apre la busta dicendo minacciosa: “Questa è la sedicesima e ultima volta che ti perdono eh!”.

La storia d’amore tra Valeria e Ciavy è stata invece definita da Selvaggia ‘tossica’ e ha tirato in ballo anche l’ex corteggiatore e tentatore Alessandro Basciano con cui la Liberati si è relazionata all’interno del villaggio:

Classica storia tossica in cui nessuno dei due sa il perché stia con l’altro. Lui classico anaffettivo manipolatore maligno che la svilisce perché consapevole del fatto che lei è molto meglio di lui. Lei che da questa anaffettività velenosa in qualche modo dipende e non si comprende il perché dell’attrazione, forse un campo gravitazionale creato dalle orecchie di lui. Lei che nel villaggio prende una discreta botta per il tentatore Alessandro di cui però finito il reality si perde ogni traccia forse perché scopre che Ciavy fa il pugile. Ciavy che come ogni manipolatore affettivo, compreso che lei si è data una svegliata, vuole riprendersela e sarebbe quasi disposto a dire che la ama ma gli sembra un’ammissione di debolezza eccessiva quindi al massimo la stima. […] Insomma, un disastro.

La giornalista ha poi continuato la sua analisi sulle coppie del docu-reality condotto da Filippo Bisciglia commentando la coppia formata da Anna Boschetti Andrea Battistelli definendoli il vero caso di questa edizione:

Anna e Andrea la potenziale macchina riproduttiva sono il vero caso di questa edizione di Temptation Island. Anna è lì a Temptation perché vuole un figlio da lui, lui il figlio non lo vuole perché è giovane e vuole prima affermarsi sul lavoro. […]  Lei, un autentico genio del male, si dice fin da subito determinata a ottenere quello che vuole (il figlio) istigando la sua gelosia. Che volendo è anche uno strano ragionamento: sono geloso, vieni qui che ti ingravido. Lei ride quando lui ammette di aver sofferto, dice di averlo fatto soffrire di proposito, accusa il padre di lui di essere un ostacolo, […] ma lui la ama come un rincoglionito e probabilmente ci farà un figlio, le comprerà il brillocco, la sposerà, la manterrà e insomma, l’amore disinteressato trionferà.

L’unica coppia che secondo la Lucarelli si è salva tra tutte quelle che hanno partecipato al programma è quella formata dall’ex Miss Italia Manila Nazzaro e dall’ex calciatore Lorenzo Amoruso:

Lorenzo e Manila sembrano due persone simpatiche, equilibrate, affiatate. Perfino innamorate in modo sano, il che a Temptation Island è quasi commovente. Menzione d’onore a lui non tanto perché si è dimostrato un gentiluomo, ma perché era dai tempi dell’Isola e del nomignolo ‘Er mutanda’ che nessuno partoriva un soprannome tanto calzante, felice e sacrosanto come ‘la burattinaia’ (per Anna). Solo per questo è un uomo da sposare. Manila, affrettati.

E voi cosa ne pensate della parole di Selvaggia?

COMMENTI